Mag 24

Domenica 24 Maggio 2009 a Concadirame in Rovigo, è stato inaugurato il Monumento al Donatore fortemente voluto da AVIS – AIDO  e dal Presidente dell’ Istituto del Nastro Azzurro Federazione Provinciale di Rovigo Geom. Graziano Maron che ne è stato l’illuminato progettista.

Due cerchi a rappresentare l’ AVIS e l’AIDO  s’innalzano vero il cielo sospinti da due vele gonfiate dal vento di generosità dei Donatori di Sangue e di Organi.

Le Celebrazioni in Concadirame, iniziate venerdì 22 Maggio con una serata di musica e poesia, proseguite poi sabato 23 con l’esposizione di Auto Tuning, nel corso della quale il Ns. Presidente ha premiato i rappresentanti dei Gruppi partecipanti, sono poi culminate Domenica 24  con l’Inaugurazione del Monumento.

 Numerose Autorità civili e Militari tra i quali  il Vice Prefetto C. Fruncillo , il Coll. Masutti Vice Comandante della Base Aeronautica di Poggio Renatico (FE), hanno presenziato alla Cerimonia nel corso della quale la S Messa è stata celebrata dal Vicario Generale.

La Banda Musicale A. Bosi di Trecenta, la Corale di Concadirame hanno allietato tutta la Cerimonia culminata con l’Alzabandiera e la Benedizione del Monumento.

Nel corso del Pranzo seguito poi il Ns. Presidente ha premiato il Presidente della Locale Sez. AVIS Gianluca Munegato e il Presidente della Locale Sez. AIDO Sig.ra Silla Ghirardello.  

.

Mag 05

 

Sabato 09 Maggio in Adria (RO), la Polizia ha celebrato il 157° Anniversario della Fondazione della Polizia nella quale erano presenti oltre al Questore, il Prefetto, la Provincia, Comuni, Aziende Sanitarie, assessori regionali e Parlamentari. Al gran completo tutte le forze di polizia.

Una cerimonia suggestiva i cui momenti più significativi sono stati accompagnati dagli applausi della gente accorsa numerosa. Così l’ingresso in piazza della bandiera della Polizia di Stato, il Labaro dell’Istituto del Nastro Azzurro Federazione di Rovigo seguiti dai labari delle varie Associazioni e dai gonfaloni dei Comuni partecipi.

Dopo un intenso discorso tenuto dal questore Di Rocco, in cui ha sottolineato l’importanza di questa fondazione nel controllo e nella sicurezza del territorio polesano, si è proceduto con la premiazione del sovrintendente capo Nicola Pirocchi con l’encomio solenne per aver contribuito a sgominare un’organizzazione internazionale dedita al traffico di droga. Riconoscimenti anche al personale della questura, delle polizie stradale e postale che si è occupato del progetto “Educazione alla legalità” nelle scuole polesane. Infine attestati ai lavori degli studenti che li hanno ricevuti, emozionati, dalle mani delle autorità.