Nov 11

Domenica 11 Novembre nel centenario della fine della Prima Guerra mondiale, Rovigo ha voluto ricordare un gesto di cento anni fa, segno di una pace e di una unità d’Italia ritrovata. Alla fine della Grande Guerra la città di Rovigo donò alla città di Levico Terme la Bandiera d’Italia, costituendo anche un Comitato che sostenne anche economicamente le comunità del Trentino redento. In occasione del 70° anniversario di questo evento, il 13 novembre 1988, una delegazione di cittadini di Rovigo, guidati dall’allora Sindaco Carlo Piombo, rese nuovamente una visita ufficiale a Levico e, per l’occasione, venne affissa una targa marmorea all’inizio di Viale Rovigo, così come Rovigo ha una Via Levico nella zona vicina ai Giardini Due Torri.  Domenica 11 novembre scorso, a cento anni da quel rapporto avviato tra Rovigo e Levico Terme, si è svolta una cerimonia ufficiale in Comune di Rovigo per ricordare quegli eventi e rinnovare un rapporto di amicizia tra le due città, presenti il Sindaco di Levico Terme Michele Sartori, il Vice-Sindaco di Rovigo Andrea Bimbatti, il Presidente del Consiglio comunale Paolo Avezzù, l’ex-Sindaco Carlo Piombo, il Presidente della Sezione del Fante di Rovigo Paolo Vaccaro e di Levico Guido Horsingher ed il Vice-Prefetto Vicario Carmine Fruncillo. Dopo la cerimonia in Comune, l’alzabandiera in Piazza Vittorio, la deposizione delle corone in memoria dei caduti alla Gran Guardia e la S. Messa in Duomo. Con tutta la voglia di continuare questo rapporto di amicizia tra le due città.