Giu 09

Il 09 Giugno presso la sala della Gran Guardia in Rovigo, il N.A. ha partecipato alla presentazione del libro della sig.ra Elena BRANCA, cultrice di storia della Croce Rossa e della Medicina, del libro: DOTTORESSE AL FRONTE. Donne medico e farmaciste che servirono durante la Grande Guerra.  Arruolamento femminile con un secolo di anticipo.

Giu 02

Il 02 Giugno come da credo, il N.A. di Rovigo ha partecipato alla manifestazione solenne per la festa della Repubblica svoltasi nella piazza principale e con deposito della Corona d’Alloro alla Sala della Gran Guardia.

Mag 28

Domenica 28 Maggio Si è svolta a Rovigo la festa provinciale dell’ Associazione Nazionale Insigniti On. Cavalleresche presieduta dal presidente Walter Giuliotti. Alla cerimonia ha partecipato oltre ad alte cariche Politiche anche moltissimi Insigniti iscritti al Nastro Azzurro.

Mar 13

Lunedi 13 marzo l’ I. T. G. – Amos Bernini, in collaborazione con l’Istituto del Nastro Azzurro fra Combattenti Decorati al V. M., ha organizzato l’incontro con alcuni rappresentanti dell’Esercito e della Marina militare in classe per spiegare ai ragazzi i compiti e le mansioni delle forze armate italiane. Per un giorno a fare da professore degli studenti del Bernini sono stati il Cap. Gianluca GUIDI, il caporal Vanessa VASSALLI per l’esercito mentre per la marina il Capitano di fregata Ottavio CILLIO della Capitaneria di Chioggia, il 1° Mar. Gavino SPANO e il Sergente Salvatore Esposito entrambi della capitaneria di Venezia. Questi rappresentanti delle forze armate hanno illustrato agli alunni quali sono i compiti umanitari dei nostri militari quando partecipano alle Missioni di Pace e il percorso da seguire per entrare nell’esercito, e le varie mansioni in esso. Il capitano Cillio ha parlato della cultura del mare e l’educazione civica marittima tra cui la salvaguardia della vita umana, la sicurezza della navigazione e la tutela dell’ambiente marino e dei suoi ecosistemi. L’ argomento tra i ragazzi di quarta e quinta ha destato notevole interesse, numerose le domande e chiarimenti rivolte ai militari. Il tempo limitato non ha permesso maggiori approfondimenti ma l’Istituto si è ripromesso, con il nuovo anno scolastico, di creare un nuovo incontro coinvolgendo anche altre classi.

Mar 04

Sabato 4 marzo, la Federazione di Rovigo adeguandosi ai tempi attuali e allineandosi anche con lo Sport e Beneficenza, ha collaborato con ” Riders For Leonessa” per l’evento di beneficenza alle zone terremotate di Leonessa ed Amatrice, in collaborazione con Frate Orazio Renzetti  priore dei Capuccini e parroco di Leonessa.  Hanno partecipato all’evento 130 persone. Il ricavato di € 5.800 è stato tutto devoluto ai Frati perché Loro aiutassero direttamente i più bisognosi.

Feb 12

Venerdì 10 febbraio a Rovigo si sono ricordate le vittime delle Foibe. Come da tradizione le Autorità Civili e Militari hanno deposto una Corona d’alloro al Monumento “unico in Italia” collocata nella piazza intitolata a Giovanni Palatucci di cui ricorre il 72° Anniversario della morte. La deposizione della Corona d’alloro nella Piazza Palatucci ha inaugurato le celebrazioni per la Giornata del ricordo, esodo degli italiani dai territori istro-fiumano-dalmati e di Giovanni Palatucci, ultimo questore di Fiume, nel 72° Anniversario della morte. La cerimonia ha visto in primis la partecipazione del Comitato Palatucci di cui Flavio Ambroglini è presidente e si è tenuta alla presenza di Autorità Civili e Militari nonché dei rappresentanti dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato. In piazza erano infatti presenti il Vice Prefetto Carmine Fruncillo, il Questore Fabio Cilona, il Colonnello Comandante Provinciale dei Carabinieri Stefano Baldini, il Vicepresidente della Provincia Vinicio Piasentini, e Paolo Avezzù in rappresentanza del Comune di Rovigo. Oltre a loro anche alcune classi degli istituti superiori liceo scientifico “Paleocapa”, I.T.I.S. “Viola”, IT.G. “Bernini e De Amicis” e rappresentanti delle Associazioni d’Arma. E’ proprio agli studenti che Ambroglini si è rivolto ricordando la vita di Palatucci, giovane questore di Fiume, che fu deportato nel campo di concentramento nazista per il suo tentativo di salvare centinaia di ebrei e morì nel 1945 a Dachau, e che Rovigo è l’unica provincia italiana che ha una piazza a Lui dedicata e da un anno anche con un monumento in suo onor unico in Italia.

Dic 04

Domenica 4 dicembre si è celebrata nella sede dei Vigili del Fuoco di Rovigo i festeggiamenti per la Patrona S. Barbara. Alla cerimonia oltre ai Labari del’ Ass. d’ Arma e del N.A., hanno presenziato le Autorità Civili Locali e Militari. Dopo la celebrazione in loco della S. Messa e alla deposizione della corona al locale monumento, i Vigili si sono esibiti in alcune esercitazioni e alla fine calandosi dalla torre delle esercitazioni hanno steso il Tricolore.

Nov 27

Il Comitato Scientifico Maggiore Sebastiano Nino Bedendo, che rappresenta la gloriosa Brigata Rovigo (Composta dalla 227° – 228° Reggimento Fanteria), con i suoi soci fondatori: Magg. Giuseppe Bonfiglio, Dott. Alberto Burato, Geom. Graziano Maron, Arch. Daniele Milan, Dott. Nicola Persegati e Prof. Leonardo Raito e con la collaborazione del Nastro Azzurro, U.N.U.C.I, Ass. Naz. Cavalleria e altri Patrocini di Enti, ha organizzato in Provincia di Rovigo due Convegni, uno Spettacolo ed una Mostra a carattere storico/documentario con esposizione di cimeli e documenti militari originali e dai quadri del ” Soldato Artista” Michele Angelicchio. Nel pomeriggio a tema programmati, intervenivano autorevoli relatori sulla Grande Guerra.

Nov 13

Domenica 13 novembre si è svolta la Festa Provinciale del Fante, presieduta dal suo Presidente provinciale Paolo Vaccaro, con una S. Messa presso la Chiesa delle Fosse di Rovigo officiata dal Cappellano Militare Cap. Mons. Giuseppe Fogagnolo ed a seguire l’Alzabandiera e la deposizione di una Corona in memoria dei caduti presso il Monumento sito ai giardini di Viale Marconi a Rovigo. Alla cerimonia, oltre alle rappresentanze delle Associazioni Combattentistiche ed Arma, erano presenti per il Comune di Rovigo il Vice-Sindaco Ezio Conchi ed il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Avezzù, oltre al Senatore Bartolemeo Amidei ed il Presidente del Nastro Azzurro Graziano Maron. Nell’occasione sono stati ricordati i 3.811 caduti polesani nella Grande Guerra ed il centenario dell’istituzione nel maggio del 1916 della Brigata Rovigo, da subito impiegata nel Primo Conflitto Mondiale.

Nov 04

Anche quest’anno il N.A. di Rovigo ha partecipato alla manifestazione Provinciale del 04 Novembre aprendo la sfilata dei Labari dell’Associazione d’Arma specialistiche. L’alfiere indossava la divisa del Fante della Prima Guerra Mondiale. Erano presenti le massime autorità civili e militari locali.

Ott 23

Domenica 23 Ottobre è stata una gran festa per i Carristi e per il Nastro Azzurro a Rovigo.

All’anniversario erano presenti due Generali e diversi Colonnelli carristi provenienti dal Veneto e dall’Emilia, oltre alle autorità politiche locali, civili e religiose.

Il programma è iniziato con la santa Messa presso il tempio della B.V. del Soccorso gremitissimo con una toccante cerimonia affidata alle voci del Coro Joska del Liceo Scientifico di Rovigo, diretto dal Prof Davide Dainese. Al termine della funzione religiosa, la Banda musicale di Villadose ha aperto il corteo lungo le strade cittadine, seguita dai Labari, dalle autorità e dai partecipanti alla festa, fra gli applausi e gli apprezzamenti della gente.

Giunti al monumento Carrista di Largo Salvo D’Acquisto, la cerimonia è proseguita con l’alzabandiera, la deposizione della corona e la Commemorazione dei caduti.

Apr 08

Il giorno 8 aprile 2016, Rovigo ha vissuto una vera giornata di festa imperniata sull’ inaugurazione del Monumento dedicato al Servo di Dio, Giusto tra le Nazioni, M.O. al V.C., ultimo Questore di Fiume Italiana, Dott. Giovanni Palatucci, morto Martire a Dachau dove fu rinchiuso per aver salvato la vita ad oltre 5000 persone di fede ebraica e per altri motivi invise al regime nazifascista. L’opera (collocata nella piazza rodigina parimenti dedicata) progettata ed a firma del Presidente della Federazione di Rovigo, Geom. Graziano Maron, cui si deve un innumerevole serie di opere monumentali in provincia di Rovigo, prende spunto da un bozzetto creato dagli studenti vincitori di un apposito concorso che il Comitato Palatucci di Rovigo, di cui è presidente l’Azzurro Cav. Dott. Flavio Ambroglini , bandì nell’anno 2013, mentre la realizzazione si deve all’Azzurro Dott. Carluccio Zangirolami di Porto Viro, famoso artista da lungo tempo dedito alla costruzione di pregevoli sculture in ferro. La mattinata dedicata alla cerimonia si è aperta alle ore 10, con la S. Messa, presso la Parrocchiale di S. Antonio, attigua a Piazza Palatucci, concelebrata dal Cappellano della Polizia di Stato, Don Piergiorgio Lupi, dal Parroco, Don Emanuele Sieve, da Mons. Antonio Boccardo e da Don Mario Ferrari,  alla presenza del Prefetto Vicario per la provincia di Rovigo, Dott. Carmine Fruncillo, del Vicesindaco Avv. Ezio Conchi, del Questore di Rovigo, Dott. Rosario Eugenio Russo, del Presidente del Consiglio Comunale, Dott. Paolo Avezzù, di due Senatori locali e di una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Palatucci di Roma e delle massime Autorità militari competenti sul territorio, oltre alla rappresentanza di Ufficiali dell’esercito e della Capitaneria di Porto. La presenza del Gonfalone della Città di Rovigo e della Provincia, dei Labari con rappresentanze di tutte le Associazioni combattentistiche e d’Arma; tra cui il labaro del N.A., le note scandite all’organo dal M°Giorgio Mazzucato ed il generale raccoglimento, hanno reso omaggio alla Funzione religiosa al termine della quale si è formato il corteo che si è snodato sino a giungere in piazza Palatucci dove il Presidente prov.le dell’UNUCI, l’Azzurro Magg. Giuseppe Bonfiglio ha accolto i partecipanti disponendoli secondo il cerimoniale con vera maestria. Si è proceduto con l’alza Bandiera sulle note dell’Inno di Mameli ed i numerosi studenti presenti accanto al monumento lo hanno intonato a gran voce unitamente ai presenti.

E’ seguita la scopertura del Monumento ” I° monumento costruito in Italia” ad opera della Sezione ANPS di Rovigo, guidata dal Presidente Marcato, ed il taglio del nastro da parte delle Autorità, sulle note dell’Inno della Polizia, e successivamente il Cappellano ha proceduto alla benedizione del Monumento. Ha preso quindi la parola il Presidente Ambroglini che ha dato lettura della motivazione relativa alla concessione della M.O. al V.C. conferita a Palatucci ed a seguire, la deposizione di una corona d’alloro con l’onore ai Caduti e l’esecuzione del Silenzio intonato dal trombettiere dell’ANPS. Le allocuzioni del Prefetto Vicario, del Questore – che ha portato il saluto del Sig.Capo della Polizia Pansa, del vice Sindaco e di Ambroglini. Si è preceduto alla distribuzione di una pergamena commemorativa alle Autorità, alle Associazioni ed alle scuole da parte del Presidente Ambroglini, e della madrina della cerimonia, Michela Ambroglini. Il Maggiore Bonfiglio ha dichiarato chiusa la cerimonia alle ore 12, tra gli applausi del folto pubblico presente.

E’ seguito un pranzo conviviale presso un noto ristorante cittadino al termine del quale, tutti i partecipanti hanno ringraziato gli organizzatori esprimendo complimenti al Comitato Palatucci per l’aver concepito ed aver consentito la realizzazione dell’opera, al Maestro Zangirolami per la valenza artistica impressa al Monumento, costruito con schegge di bombe della Seconda Guerra Mondiale, ed al Presidente Maron per le acclarate capacità tecniche e la perizia dimostrate nel progettare e portare a compimento un così importante lavoro che onora la figura del Martire Palatucci.