Apr 28

Domenica 28 Aprile  si è celebrata a Lusia – Ro. il 74° Anniversario del Bombardamento aereo di Lusia paese e ponte sull’Adige. Nel fare memoria di quanto accaduto allora, sia volontà di ognuno, non dimenticare, sia l’occasione per le giovani generazioni di comprendere l’orrore della guerra e l’impegno per la diffusione della pace, della democrazia e della libertà. A memoria di quel triste e tragico evento, il paese unito ricorda quelle vittime e quelle macerie senza un perché. Questo è quanto hanno detto le autorità nei vari interventi.

Apr 10

Sabato 6 Aprile presso il Sacrario delle Bandiere, chiesa di San Giuseppe, in Vittorio Veneto, si è tenuta una SS. Messa in suffragio della morte del Ten. Luciano Brichese ex presidente della F. di Treviso. Erano presenti tantissimi Labari di Ass. d’Arma e Federazioni e Sezioni del N. Azzurro.

Apr 01

Lunedì 1° aprile, a Vicenza, al CoESPU, Centro di Eccellenza per le Unità di Polizia di Stabilità, presso la caserma “ Gen. C.A. Antonio Chinotto” si è tenuta la cerimonia dell’Alzabandiera Solenne. Ogni primo lunedì del mese, il CoESPU organizza la cerimonia solenne per avere un contatto con la società civile e le scuole di Vicenza. Alla cerimonia, con il labaro della Federazione di Rovigo, e l’alfiere Nicola Spigolon, ha partecipato il Presidente Geom. Graziano Maron e il Presidente della sezione di Schio Dott. Leonardo Malatesta. Nell’occasione e con grande piacere abbiamo salutato il Col. Giorgio ISTRALI ex comandante della caserma dei carabinieri di Rovigo. La cerimonia, oltre all’alzabandiera, ha previsto il discorso di saluto del Comandante del CoESPU, Gen. B. Giovanni Pietro BARBANO poi un intervento di un frequentatore appartenente questa volta alla Gendarmeria Francese. A conclusione dell’evento, il Presidente Maron in segno di amicizia e di vicinanza al CoESPU ha omaggiato  al Gen. Pietro Barbano un crest dell’Istituto del N. Azzurro a ricordo dell’incontro.

Mar 31

Domenca 31 Marzo si è svolto a Corbola “RO” un incontro internazionale con Reduci di guerra Italo Brasiliani  Bersaglieri. Oltre alle molte Autorità Civili e Militari presenti per il patrocinio della Regione Veneto e tantissimi Comuni, era presente anche la Fanfara dei Bersaglieri. Ovviamente ha partecipato il Labaro del N.A. con il suo Alfiere Nicola Spigolon.

Mar 17

Domenica 17 Marzo si è celebrata la S. Messa per  l’Unita d’Italia che è stata voluta dalla delegazione rodigina delle Guardie d’Onore alle reali tombe del Pantheon a Roma a 158 anni dalla proclamazione. Era presente anche la delegazione di Padova presieduta dal Gen. Piero Grassi, ispettore regionale. La nascita dello stato Italiano è avvenuta con il Regno d’Italia il 17 Marzo 1861. Alla S. Messa erano presenti molte autorità Militari, Civili, mentre mancavano i rappresentanti del comune in quanto commissariato, oltre a tantissimi labari delle Associazioni d’Arma tra cui il N. Azzurro con il pres. Maron. Al termine della funzione il Gen. Grassi ha commemorato anche re Umberto II nell’anniversario della sua morte avvenuta a Ginevra, in esilio, il 18 Marzo 1983. L’incontro si è concluso con la conviviale tra soci e associazioni con i loro famigliari.

Feb 09

Sabato 9 Febbraio si è svolto a Padova il tradizionale incontro tra le Federazioni Triveneto ed il Presidente Nazionale Carlo Maria Magnani ed il segretario generale Domenico Caccia presso il Circolo Unificato di Presidio Militare organizzato dal Cons. Naz. Graziano Maron. Erano presenti i presidenti di Rovigo, Padova, Venezia, Treviso, Pordenone e sezione di Schio. Prima della riunione ci si è incontrati con gli organizzatori della festa del Decorato, del 6° incontro con la Croce Nera d’Austria che quest’anno avviene a Follina l’ 8-9 Giugno. Successivamente nella riunione sono stati trattati i programmi che si faranno nell’anno 2019 e affrontato alcune problematiche di federazioni locali. Al termine come da tradizione abbiamo fatto il pranzo Triveneto (con l’augurio che il N. Azzurro diventi sempre più importante e riconosciuto nei suoi valori).

Dic 15

Sabato 15 Dicembre come da tradizione ormai consolidata da oltre 5 anni, si è svolta a Padova presso il Circolo Unificato dell’Esercito il tradizionale scambio di Auguri con la conviviale. Erano presenti le Federazioni di Rovigo, Padova,Venezia e Treviso oltre a tre Sezioni. I commensali del Nastro Azzurro erano in totale ottanta provenienti dalle varie Federazioni.

Dic 02

Domenica 02 Dicembre si è svolta a Lusia – Rovigo – la cerimonia dell’anniversario dei ponti sull’Adige che collegano le due province di Padova e Rovigo, ma soprattutto i due paesi rivieraschi avendo la stessa economia agricola con destinazione ortaggi. Fino al 1914 c’era un traghetto che li collegava, successivamente un ponte in legno fatto per usi anche militari. Il 20 Aprile del 1945 venne bombardato e quindi  distrutto, così il paese storico di Lusia con 74 morti, non avendo all’epoca le bombe intelligenti. Nel 1952 costruirono un ponte Baily ad una carreggiata. Nel 1988, dopo un anno di lavoro, tempo record, fu inaugurato l’attuale ponte fatto in calcestruzzo. Il ponte fu  seguito dall’attuale Pres. di Fed. di Rovigo Geom. Graziano MARON. La cerimonia oltre a ricordare l’accaduto ha inaugurato una mostra sulla storia dei ponti, sul bombardamento del ponte-paese, sulla coltivazione della terra a ortaggi, ma soprattutto una mostra di cimeli della Grande Guerra a chiusura del centenario della Vittoria. Alla cerimonia oltre ai Labari delle associazioni d’Arma c’erano i figuranti vestiti da militari d’epoca e le rappresentanze delle istituzioni provinciali di Rovigo e Padova, rappresentati della Regione Veneto, della Prefettura, Questura, dell’Esercito, dell’Aeronautica e Carabinieri oltre a numerosi ex Sindaci che all’epoca si sono impegnati per la sistemazione del sito e tanti sindaci dei paesi limitrofi che usufruiscono del ponte. L’evento è stato ripreso e trasmesso anche da un’emittente regionale.

Nov 25

Domenica 25 Novembre c’è stato la commemorazione del carabiniere Mario CROCIANI ucciso in un agguato la notte del 24 11.1948 da dei malviventi per non farsi riconoscere avendo la refurtiva ancora con loro. La cerimonia religiosa è stata ufficializzata da don Corrado Tombolin capellano Veneto dei carabinieri nella casa dove hanno dato i primi soccorsi alla pattuglia dei tre carabinieri. A circa cento metri c’è un cippo a suo ricordo, e la via porta il suo nome. Alla cerimonia erano presenti il picchetto in armi dei carabinieri, il vice comandante del Veneto Col. Paolo Edera, il col. Antonio Rizzi di Rovigo,il vice prefetto Dott. Carmine Fruncillo e tantissime altre Autorità Civili. Il tutto contornato da tantissimi labari e vessilli delle associazioni d’Arma. Il 27.09.2012 il Presidente della Repubblica conferì la medaglia d’oro al merito civile a Crociani

Nov 21

Mercoledì 21 Novembre  il Labaro del N. Azzurro ha partecipato alla festa dei Carabinieri che hanno festeggiato la loro Patrona “ Virgo Fidelis”. La S. Messa è stata celebrata dal Vescovo Antonio Pavanello alla quale hanno partecipato le autorità Civili e Militari della provincia oltre ai militari in servizio e quelli in congedo, e le associazioni d’Arma con i relativi Vessilli. i

Nov 11

Domenica 11 Novembre nel centenario della fine della Prima Guerra mondiale, Rovigo ha voluto ricordare un gesto di cento anni fa, segno di una pace e di una unità d’Italia ritrovata. Alla fine della Grande Guerra la città di Rovigo donò alla città di Levico Terme la Bandiera d’Italia, costituendo anche un Comitato che sostenne anche economicamente le comunità del Trentino redento. In occasione del 70° anniversario di questo evento, il 13 novembre 1988, una delegazione di cittadini di Rovigo, guidati dall’allora Sindaco Carlo Piombo, rese nuovamente una visita ufficiale a Levico e, per l’occasione, venne affissa una targa marmorea all’inizio di Viale Rovigo, così come Rovigo ha una Via Levico nella zona vicina ai Giardini Due Torri.  Domenica 11 novembre scorso, a cento anni da quel rapporto avviato tra Rovigo e Levico Terme, si è svolta una cerimonia ufficiale in Comune di Rovigo per ricordare quegli eventi e rinnovare un rapporto di amicizia tra le due città, presenti il Sindaco di Levico Terme Michele Sartori, il Vice-Sindaco di Rovigo Andrea Bimbatti, il Presidente del Consiglio comunale Paolo Avezzù, l’ex-Sindaco Carlo Piombo, il Presidente della Sezione del Fante di Rovigo Paolo Vaccaro e di Levico Guido Horsingher ed il Vice-Prefetto Vicario Carmine Fruncillo. Dopo la cerimonia in Comune, l’alzabandiera in Piazza Vittorio, la deposizione delle corone in memoria dei caduti alla Gran Guardia e la S. Messa in Duomo. Con tutta la voglia di continuare questo rapporto di amicizia tra le due città.

Nov 04

Domenica 4 Novembre il labaro del N.Azzurro ha partecipato alla manifestazione in piazza Vittorio Emanuele a Rovigo con tutte le Autorità Provinciali Civili e Militari al festeggiamento, con orgoglio della vittoria, dell’Unità Nazionale e fine della Grande Guerra esattamente cento anni fa.