Ott 30

Domenica 30 Ottobre, nell’ambito del 150° dell’Unita d’Italia anche a Rovigo, per circa due ore si è fermato lo storico treno per la rievocazione del viaggio dello straordinario evento che nel 1921 partendo da Aquileia ha portato a Roma il milite ignoto sostando in quindici città. A Rovigo il treno è stato accolto da tutte le Autorità locali Politiche e Militari, delle Ass. d’Arma con in testa il Labaro dell’ I.N.A. e dalla banda oltre che da un migliaio di cittadini. Sulle note del silenzio è uscita la teca del milite a cui tutti hanno reso omaggio osservando un minuto di deferenza. Dopo la veloce visita delle tre carrozze adibite a mostra degli eventi dell’epoca, che raccontano e illustrano la leggendaria storia del milite ignoto e la tragedia di 650mila morti da parte delle autorità e di semplici cittadini, il treno è ripartito con destinazione Roma.