Apr 28

Sabato 28 Aprile in Rovigo, presso l’aula magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “G.Marchesini” si è svolta la consegna ufficiale delle targhe ai premiati della “sezione discipline umanistiche” del primo Concorso provinciale “In memoria di Giovanni Palatucci, ultimo questore di Fiume italiana”, indetto dal locale Comitato Giovanni Palatucci, con il patrocinio dell’Amministrazione Provinciale.

Alla presenza delle Autorità Militari e Civili del territorio, al Presidente dell’I.N.A. Graziano Maron membro del Comitato Palatucci, gli insegnanti degli Istituti “G. Marchesini” e “Marco Polo”, introdotti dalla dirigente dell’istituto ospitante, hanno presentato i lavori degli allievi partecipanti al concorso.

Ai ragazzi era stato chiesto di dar vita ad un’opera sulla figura e sui valori che hanno caratterizzato la vita del questore di Fiume Giovanni Palatucci, morto il 10 Febbraio 1945 nel campo di sterminio di Dachau a soli 36 anni, dopo aver salvato la vita a migliaia di innocenti ebrei. I ragazzi delle classi IV°A T.I.M. e IV°B TSE dell’I.P.S.I.A. “G.Marchesini” e della V°BT dell’I.P.C. “Marco Polo”, attraverso video e componimenti hanno saputo produrre lavori di grande effetto dimostrando d’aver compreso non solo chi era Palatucci, ma anche il senso profondo del suo operato.

Dopo la presentazione, il rappresentante della delegazione  provinciale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Lorenzo Maggi, ha illustrato gli scopi dell’A.N.V.G.D. e le attività che propone alle scuole per approfondimenti sulle questioni dei confini orientali e sulla storia delle comunità italiane di là dell’Adriatico, soffermandosi sul sostegno della delegazione alle iniziative del Comitato Palatucci. Il Presidente del Comitato, Flavio Ambroglini, ha quindi consegnato le targhe ai vincitori della IV°B TSE dell’I.P.S.I.A. “G.Marchesini” e della V°BT dell’I.P.C. “Marco Polo”.

Il numeroso pubblico presente, oltre gli studenti, ha sottolineato con applausi la presentazione degli elaborati proposti dai ragazzi, dimostrando vivo interesse per questo percorso formativo che continuerà nel prossimo anno scolastico con chiusura prevista durante il “Giorno del ricordo” 2013.