Feb 08

Lunedì 8 febbraio una delegazione della Federazione di Rovigo del Nastro Azzurro, guidata dal Presidente Cav. Graziano MARON e formata dal Dott. Leonardo MALATESTA,  dal Magg. Umberto CAVATON e dal Col. Napoleone PUGLISI Presidente Associazione Carristi del Veneto Occidentale di Verona e del Nastro Verde, si è recata presso la Caserma Forgiarini, sede del 32° Reggimento Carri a Tauriano di Spilimbergo. L’occasione è stata la consegna dell’attestato di nomina dell’unità a Socio d’Onore all’Istituto del Nastro Azzurro. Il prestigioso riconoscimento è stato concesso al 32° Reggimento in quanto decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare, per i fatti che videro impegnati il reggimento in Africa Settentrionale durante la 2ª Guerra Mondiale e per il significativo ruolo avuto nell’assolvimento dei propri compiti istituzionali. L’unità carri, più volte impiegata in territorio nazionale nell’Operazione “Strade Sicure” e attualmente inserita tra le forze a elevata prontezza per la NATO Readiness Initiative, in questi giorni, insieme ad altri assetti della Brigata “Ariete”, si sta preparando per partecipare a importanti esercitazioni internazionali organizzate nell’ambito del quadro operativo d’impiego dell’Alleanza Atlantica. Proprio l’8 febbraio, viene festeggiata la storia del reggimento a ricordo dei combattimenti del 1941 sul fronte africano, nella battaglia di Beda Fomm. La delegazione è stata accolta nell’ufficio del Comandante di Reggimento, Colonnello Gian Luigi RADESCO, per la consegna dell’ attestato di nomina dell’unità a Socio d’Onore con le rituali foto e l’omaggio alla Bandiera di Guerra del 32°Reggimento Carri.

Nell’occasione e avvenuto il rituale scambio di doni fra il reparto e la Federazione del Nastro Azzurro. Il Comandante di reggimento ha espresso parole di ringraziamento verso l’iniziativa voluta dalla Federazione di Rovigo che onora il reparto della benemerenza. La delegazione si è spostata successivamente, al termine della cerimonia, nella sala del Circolo Ufficiali della caserma, dove il Colonnello nel suo discorso agli uomini del suo reparto, ha elogiato l’iniziativa della Federazione di Rovigo. L’incontro è terminato con un momento conviviale.

STORIA: 08 FEBBRAIO 1941 – 2021

Tauriano di Spilimbergo (Pordenone). Il 32° Reggimento Carri, nella ricorrenza dell’80° anniversario della battaglia di Beda Fomm, combattuta in Africa Settentrionale l’8 febbraio 1941, ha ricordato oggi con la deposizione di una corona d’alloro presso il monumento della Caserma “Forgiarini” di Tauriano (Pordenone), i Carristi caduti durante i fatti d’arme nella II Guerra Mondiale. Nella battaglia di Beda Fomm, durata 4 giorni di intensi e sanguinosi scontri, il III e V Battaglione Carri italiani, combattendo contro le più ingenti forze inglesi della IV Brigata e dell’11° Ussari, consentirono il ripiegamento delle fanterie e delle artiglierie che procedevano lungo la Via Balbia e la costa verso Sud, in modo da sfuggire all’aggiramento da parte del XIII Corpo d’Armata britannico.

I carri italiani furono distrutti o immobilizzati. L’avanzata inglese fu però fermata.

Si riportano di seguito alcuni siti dove sono stati pubblicati gli articoli dell’evento:

www.ilfriuli.it: A Tauriano l’anniversario della battaglia di Beda Fomm – Il 32esimo Reggimento Carri, socio d’onore del nastro azzurro, ha ricordato i caduti dello scontro del febbraio 1941.

www.reportdifesa.it: Esercito: celebrato al 32° Reggimento Carri l’80° anniversario della battaglia di Beda Fomm (8 febbraio 1941).